Home Fiabe per etàFiabe e favole per bambini 3-6 anni Le vera storia delle renne di Babbo Natale

Le vera storia delle renne di Babbo Natale

by admin
605 views
la vera storia delle renne di babbo natale

Quali erano i nomi delle renne di Babbo Natale? Conoscete le loro caratteristiche? E quale era il loro compito? Ce lo racconta Sara Palpacelli nel libro La vera storia delle renne di Babbo Natale.

Come si chiamavano le renne di Babbo Natale?

La renna Rudolph

L’ultima tra le renne di Babbo Natale, si è unita al gruppo solo in seguito ed è ora la più famosa. Il suo naso rosso, in passato imbarazzante è fonte di prese in giro, è proprio quello che le ha permesso di entrare nella magica squadra e serve ora per illuminare il cielo durante le notti più buie e nebbiose. Rudolph occupa il posto di punta ed apre la strada alle sue compagne che trainano la slitta, permettendo così a Babbo Natale di viaggiare sempre.

La renna Saltarello

Cantante ed imitatore, per nulla timido, saltarello riesce a riprodurre tutte le voci umane, sia quelle maschili che femminili. Se un bimbo fa una marachella, lui lo rimprovererà, imitando alla perfezione la voce della sua mamma o del suo papà. Attenzione quindi!

La renna Donnola

Piccola e dolce renna, la più timida di tutte e l’ultima ad essere trovata da Babbo Natale. La sua timidezza la porta ad arrossire ogni volta che viene nominata o che qualcuno la osserva, un gran bel musetto rosso però!

La renna Fulmine

Due grossi dentoni la caratterizzano, ma sono proprio questi il suo asso nella manica. Cresciuta solo a carote dalla madre che, spaventata per i denti, non volle allattarla. Addetta alla difesa dei doni, ogni volta che qualcuno si avvicina per rubarli, lei li difende a suon di morsi.

La renna Cupido

Una macchiolina a forma di cuore sul morbido petto la caratterizza e le dona il nome, lei ha il compito di leggere tutte le letterine che arrivano a Babbo Natale e, tra di queste, di scegliere ogni anno quella scritta dal bambino più buono.

 

 

 

La renna Donato

Dal scintillante mantello dorato e dal naso sempre raffreddato e gocciolante, ma questa renna di Babbo Natale è cosi bella e dolce che le goccioline che scendono dal suo musetto, cadendo a terra, si trasformano e diventano dei bei fiorellini appena sbocciati.

La renna Cometa

Lei è la renna che mai dorme, sempre pronta a sfrecciare nel cielo luminoso per cogliere al volo ogni desiderio che viene espresso, andrà poi a riferirlo diligentemente a Babbo Natale, che provvederà ad esaudirlo.

La renna Freccia

E la prima chiamata a far parte delle renne di Babbo Natale, lei è gemella di Blitzen, dal mantello color oro e ben due code. Alla fine dell’inverno, al cambio del manto, santa prende tutti i suoi crini dorati caduti a terra e li porta in dono ai bambini più poveri.

La renna Ballerina

La renna Bellerina sa tenere ogni ritmo e affascinare con i suoi leggiadri movimenti, quando vede un bimbo triste, non può far altro che rallegrarlo a suon di musica, insegnandogli dei divertenti passi di danza.

La storia delle renne può essere anche diversa, basta sfogliare le pagine di un libro diverso 🙂 Vita e avventure di Babbo Natale.

Consigli natalizi

Altri consigli su libri sul Natale? Eccoli! Scopri i 50 libri che parlano di Babbo Natale.

 

Leggi anche