Home Giochi per bambini Play to learn – tra didattica e design

Play to learn – tra didattica e design

by Admin
142 views
Play to learn

Play to learntra didattica e design è un podcast in cinque puntate realizzato da Corraini Edizioni per l’Istituto Italiano di Cultura di Londra, con la collaborazione di Radio Raheem, che ci mostra come l’unione tra la fantasia, il design e la didattica, possa rivoluzionare il concetto di gioco.

Durante gli anni Sessanta e Settanta personalità come Gianni Rodari, Bruno Munari, Bruno Danese, Jacqueline Vodoz e Enzo Mari hanno diffuso l’idea, attraverso i loro giochi, che occuparsi di bambini sia un modo per dare un contributo alla costruzione di un futuro migliore e non una perdita di tempo.

Sono giochi ancora attuali, perchè sono la testimonianza di una innovativa pedagogia, che si è allontanata completamente dall’idea di gioco degli anni 50′, quando i giochi era pensati sull’idea che la formazione dei bambini dovesse passare da una trasposizione del mondo degli adulti, un gioco come qualcosa precostituito che non lasciava spazio alla fantasia e ai bambini di interagire con diversi tipi di strumenti.

Play to Learn. Interview with Francesca Zanella from ICI London on Vimeo.

Alex Corlazzoli, Damiano Gullì, Chiara Alessi, Francesca Zanella e Pietro Corraini, hanno realizzato un serie di podcast, 5 puntate, dove provano a raccontare l’evoluzione dei giochi per bambini dagli anni del boom economico.


EPISODIO 1 – Insegnare, che rivoluzione!

Curato da Alex Corlazzoli

Negli anni Sessanta e Settanta in Italia la scuola vive un momento di grande rivoluzione. Alcuni Maestri inaugurano un nuovo modo di stare in classe e di insegnare. Mario Lodi porta i suoi alunni nei campi e nelle fabbriche, a Barbiana Don Milani apre una scuola dove “si impara facendo”, Alberto Manzi va in TV e insegna a leggere e scrivere anche agli adulti. Gianni Rodari con la “Grammatica della Fantasia” e il suo sguardo pedagogico offre alla scuola una nuova visione della didattica. In quegli anni di grandi trasformazioni, questi Maestri hanno dato spazio ai bambini e hanno dato voce ai diritti dei ragazzi e delle ragazze. Con le loro scelte e le loro proposte educative hanno fatto della loro esperienza un patrimonio di tutti e hanno cambiato la storia della scuola italiana“. Autore di questa puntata è Alex Corlazzoli, con le interviste a Luciana Bertinato, Rosellina Archinto, Alessandra Falconi e Vanessa Roghi.

Ascolta “Insegnare, che rivoluzione!” su Spreaker.



EPISODIO 2 – Fare design, tra ironia, funzionalità e ricerca

Curato da Damiano Gullì

Ascolta “Fare design, tra ironia, funzionalità e ricerca” su Spreaker.

Cosa ha a che fare il design con gli avvenimenti storici, politici, culturali, sociali ed economici che hanno segnato gli anni Sessanta e Settanta in Italia e nel mondo? La risposta è: tutto quanto. In questa puntata vi parleremo di alcune figure che hanno segnato la storia del design italiano: Achille e Pier Giacomo Castiglioni, Vico Magistretti, Bruno Munari, Gaetano Pesce, Riccardo Dalisi ed Enzo Mari. Ognuno a suo modo ha aperto una riflessione sul ruolo del design, le sue possibilità e l’utilità del suo inserimento nel contesto sociale, cercando sempre di coinvolgere la collettività e risvegliare l’istinto creativo delle persone. Attraverso alcune parole come ironia, funzionalità, impegno, autoprogettazione, ricerca. Così nei salotti irrompono sellini da bicicletta, sedili da trattore, poltrone che riprendono le forme del corpo femminile, mobili che le persone si costruiscono da sole con chiodi e martello. Autore di questa puntata è Damiano Gullì, con le interviste a Giovanna Castiglioni, Beppe Finessi, Francesca Giacomelli e Marco Romanelli.


Episodio 3 – Quando il design incontra i bambini

Curato da Francesca Zanella

Ascolta “Quando il design incontra i bambini” su Spreaker.

Dai “Libri illeggibili” alle scatole progettate con Giovanni Belgrano, dai “16 animali” a “Il posto dei giochi”, Bruno Munari e Enzo Mari hanno inventato libri e giochi pensando alla necessità del bambino di creare il proprio spazio, definire le proprie regole, dare vita a una dimensione magica e mutevole. Una sperimentazione unica, resa possibile anche dalle scelte di Jacqueline Vodoz e Bruno Danese, che con l’azienda Danese realizzano giochi fortemente innovativi. Un connubio che contribuisce al superamento di una tradizione pedagogica antiquata, e che farà del design dei giochi uno strumento di apprendimento. Il bambino si divertirà a interagire con strutture a incastro, con libri con pagine di legno e di plastica trasparente, con carte da sovrapporre o da ricombinare in infiniti modi diversi. Autore di questa puntata è Francesca Zanella, con le interviste a Beppe Finessi, Francesca Giacomelli e Marco Romanelli.

Un bambino che impara che il cielo non è sempre e solo blu è un bambino che probabilmente in futuro saprà trovare più soluzioni creative a un problema, che sarà più pronto a discutere e a non subire.

BRUNO MUNARI


Episodio 4 – Design e bambini, tra America ed Europa

curato da Chiara Alessi

La nascita di Lego, la “Child’s Chair” di Charles e Ray Eames, le illustrazioni rivoluzionarie dei Push Pin Studios. Dopo avervi raccontato cosa è successo in Italia tra gli anni Sessanta e Settanta, facciamo un salto fuori dai confini italiani, e andiamo a vedere come si sono incontrati design e bambini tra America ed Europa. Autore di questa puntata è Chiara Alessi, con le interviste a Steven Guarnaccia, Seymour Chwast e Paola Antonelli.

Ascolta “Design e bambini, tra America ed Europa” su Spreaker.

Episodio 5 – Munari e Rodari, un binomio fantastico

curato da Pietro Corraini

Questa ultima puntata è dedicata a due personaggi straordinari: Bruno Munari e Gianni Rodari. Chiudiamo questa serie di podcast raccontandovi cosa unisce questi due outsider, e perché siano stati entrambi, ognuno a suo modo, artefici di una rivoluzione. Mettendo insieme elementi apparentemente opposti e lontani, hanno dato nuovi significati a lettere e segni, svolgendo per anni un percorso parallelo confluito anche in libri come “Filastrocche in cielo e in terra”, “Favole al telefono”, “Il pianeta degli alberi di Natale”, “Il libro degli errori”, “La torta in cielo”, “Il gioco dei quattro cantoni”, “C’era due volte il Barone Lamberto”. In questo podcast ascolterete come Bruno Munari ha dato vita agli schizzi e agli scarabocchi che animano i libri di Gianni Rodari.
Autore di questa puntata è Pietro Corraini, con le interviste a Marnie Campagnaro, Marzia Corraini e Vanessa Roghi.

Ascolta “Munari e Rodari, un binomio fantastico” su Spreaker.

‘Tutti gli usi della parola a tutti mi sembra un buon motto’, dal bel suono democratico. Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo.

Gianni Rodari, “Grammatica della Fantasia”

Play to learn – tra didattica e design è un bellissimo progetto, che consigliamo di ascoltare a tutte le persone che non solo lavorano nel mondo dell’istruzione o del design, ma che sono curiose e hanno voglia di imparare.

Qui altri progetti speciali da scoprire!

Leggi anche