Home Fiabe per temaAvventura Tea Stilton: Il codice del drago

Tea Stilton: Il codice del drago

by admin
506 views
Tea Stilton il codice del drago

Se volete che i vostri bambini vivano il brivido del mistero accompagnato da risate, curiosità e da tanto divertimento, il libro Il codice del drago di Tea Stilton (pseudonimo dell’autrice Elisabetta Dami) fa al caso vostro.

Tea Stilton e le sue amiche (Colette, Pamela, Paulina, Violet e Nicky) ricordano la loro avventura al College di Topford, che sarebbe stata la prima di molte altre. Sarà una lettera ricevuta da Tea a dare inizio alla vicenda:

Tutto cominciò una sera di settembre. Avevo appena consegnato il mio ultimo articolo per L’Eco del Roditore, il giornale che dirige mio fratello, Geronimo Stilton. Era un’inchiesta facile, su un caso di formaggini di contrabbando.

Ero molto soddisfatta: anche le foto erano venute benissimo! Mi avviai verso casa pregustando l’idea di immergermi in un bagno rilassante aromatizzato alla violetta. Mentre aprivo il portone del palazzo, notai con la coda dell’occhio un tipo, anzi un topo, vestito da postino, che mi fissava con aria un po’ sospettosa. 

-Tea Stilton? – squittì con una voce incredibilmente stridula. 

-Sì, sono io – risposi incuriosita. 

– Tea Stilton, la famosa sorella del famosissimo Geronimo Stilton? – continuò lo strano tipo. 

– Ho detto Sì! 

-Tea Stilton la famosa sorella del famosissimo Geronimo Stilton, direttore dell’Eco del Roditore, il giornale più famoso dell’Isola dei Topi? 

-Sì, Sì e Sììììììììì! 

Fece un salto all’indietro: – Ih! Che maniere! Volevo essere sicuro! Le devo consegnare una lettera preziosa, sa? Guardi qui: busta gialla, carta pergamena, sigillo in ceralacca blu… Questa è roba fine! Extralusso! Non la solita pubblicità per gli sconti al supermercato! 

Non aveva tutti i torti. Quella lettera aveva tutta l’aria di essere una comunicazione importante. Ma di chi poteva essere? Chi? Chi?? Chi???

 

 

 

Tea avrebbe trovato un invito per recarsi nel luogo in cui sarebbe cominciata una grande avventura. Sotterranei, intrighi e antichi libri magici accompagnano le vicende di una storia emozionante e ricca di colpi di scena.

Le vivide illustrazioni spingono ad immedesimarsi nella storia e rendono la narrazione ancora più vivace e colorita. Il linguaggio utilizzato, pur nella sua semplicità, è coinvolgente e i termini più salienti sono scritti in caratteri colorati e di dimensioni superiori rispetto agli altri, catturando subito l’attenzione di chi legge.

Le mappe dettagliate aiutano ad identificare i luoghi descritti e ad avere un’immagine chiara del racconto, come se si stesse guardando un film.

Ad esempio, nella mappa del college di Topford sono raffigurati i campi da gioco, gli alloggi degli insegnanti, il Club dei Ramarri, la Torre del Sud, il giardino, il Club delle Lucertole, l’Ufficio del Rettore, il giardino delle erbe aromatiche, la Torre del Nord, la mensa, l’Aula Magna e la Scalinata delle carte geografiche.

Alle prime pagine ci sono delle descrizioni delle Tea sisters più una scheda dedicata a chi legge che può registrarsi come membro del team. È possibile inserire le seguenti informazioni personali: nome, soprannome, provenienza, sogno nel cassetto, passioni, qualità, difetti e segreti. 

Il libro è anche disseminato di interessanti curiosità e di giochi che lo rendono ancora più coinvolgente e interattivo.

Ad esempio si parla dei sigilli più antichi che venivano confezionati arrotolando le pergamene e chiudendole con un po’ di creta su cui veniva poi impresso lo stemma dell’autore del messaggio; si parla anche degli animali, come la balenottera azzurra che è l’animale più grande della terra con i suoi 27 metri di lunghezza. 

Alla fine del libro troverete tante curiosità, come la ricetta su come preparare un ottima macedonia di frutta, alcuni consigli per avere capelli al top e per mantenersi sempre in forma e tanti giochi, come quello consistente nello spuntare il vocabolo corretto per indicare i versi di ciascun animale.

Inoltre, nel Diario a dieci zampe, collocato sempre nelle pagine finali del libro, le Tea sisters confidano i propri segreti, le proprie passioni, i propri pregi e difetti.

C’è Violet che detesta la musica fracassona e le persone che si credono chissà chi, Nicky che propone esercizi di stretching all’aria aperta o Paolina che parla della sua passione per i motori e per le chiavi inglesi.

Insomma farete presto amicizia con queste coraggiose avventuriere e vi sentirete parte dei loro fantastici viaggi. 

 

Clicca qui per trovare i migliori libri della saga di Geronimo Stilton

 

Vittoria Starace
Dottoressa in Filologia, letterature e storia dell’antichità.

CONTATTAMI

Leggi anche